AIA e la Sfida degli Stereotipi d’Italia

L’articolo di oggi consisterà di un breve ma doveroso follow-up dedicato a una campagna pubblicitaria di cui le prime tre parti sono già state trattate nel blog. Bando alle ciance e vediamo subito perché il nuovo spot AIA non è bocciato…né promosso.

Uno in casa, uno all’esterno, due uomini ci presentano i wurstel di pollo e tacchino AIA che si accingono a preparare. Modi di cucinare e condire diversi, il primo diffida delle capacità dell’altro di non combinare guai, il secondo delle capacità dell’altro di tener sveglie le ospiti. Saranno anche diversi, ma entrambi amano Wudy, come ci ricorda la narratrice. Parliamone.

Continua a leggere

AIA – la Più Stereotipata Cucina d’Italia

Ricordate le due pubblicità Aia di cui ho parlato nei mesi scorsi? Se sì, forse ricorderete anche che nell’ultimo articolo mi domandai cosa ci avrebbe riservato il futuro della serie di spot Cuochi d’Italia, fino a quel momento focalizzata su un’esclusiva presenza femminile, peraltro condita da stereotipi di vario genere e dubbio gusto. Ebbene, il terzo spot della serie è uscito e abbiamo così avuto la risposta al quesito. Rinfrescatevi, se ne avete voglia, la memoria relativa ai primi due spot (qui e qui) e…buona visione!

Dopo, rispettivamente, un’ora di Pilates e una bella immersione, due giovani donne si accingono a prepararsi un pasto buono e leggero. Una stende le fette di tacchino sui carciofi, l’altra sul pane, e si procede a mangiare. Certo, non prima aver battibeccato scioccamente. In ultimo, la narratrice ci parla delle proprietà di aeQuilibrium di Aia che, stando a lei, sarebbe amato da tutti. Parliamone.

Continua a leggere

AIA Questa Gioia Proprio Non ce la Vuole Dare

Ed eccomi qui con l’articolo sul famigerato secondo spot! Come se non fosse sufficiente quello con le due donne – macchiette – di Nord e Sud Italia, infatti, Aia ne propone un altro, che segue precisamente la stessa impostazione del primo. Rinfrescatevi la memoria, se vi va, e poi date uno sguardo a seguire.

Lo spot inizia presentandoci una donna, vestita elegante e in una dimora con uno stile altrettanto raffinato, che ci informa del suo intento di preparare una cotoletta viennese. Poi spunta una seconda donna, anche questa elegantemente vestita (sebben con stile diverso – proprio come di stile diverso risulta l’abitazione). Dopo un brillante e divertentissimo – no – scontro tra le contendenti (?), le due donne si accingono a servire i propri mariti e i propri figli, da brave donne di casa.

Continua a leggere

Se c’è AIA, c’è Noia (Peggio, ma Volevo Far Rima)

Nota: Se l’articolo manca di menzionare l’altro spot Aia della serie CuochE d’Italia, è perché non l’avevo ancora visto al momento della scrittura. Tuttavia, ho già buttato giù qualcosa anche sull’altro, e pubblicherò tutto nei giorni a venire. Restate sintonizzati!

Il marchio di cui mi accingo a parlare si vanta di essere l’azienda alimentare Italiana più innovativa d’Europa grazie, oltre che alla qualità dei prodotti, alla visione del futuro. Da una società che si propone in questi termini, sarebbe lecito aspettarsi innovazione anche nelle scelte pubblicitarie, no? Vediamo che ne pensa Aia, con il suo ultimo spot per i BonRoll.

Vediamo un po’, vediamo un po’. Dai, che non sto più nella pelle dal desiderio di vedere innovazione. Dunque…
Abbiamo una donna, esteticamente connotata come sofisticata ed elegante, ma anche fredda e severa, che ci annuncia di avere ospiti a cena (alché ci viene donata l’inquadratura di una coppia, dall’aria altrettanto sofisticata, formata da una donna che vediamo sistemare la cravatta a quello che è presumibilmente suo marito). Poi abbiamo una seconda donna, rappresentata come calorosa e molto alla mano, sia per abbigliamento che per modi di fare, che ci comunica, entusiasta, di avere gente a cena (e vediamo questa gente infilarsi forzatamente in una Cinquecento – ? -, sicuramente diretta a casa della nostra donna). In un continuo sottolineare la sofisticatezza da un lato e la genuinità dall’altra – con tanto di battibecco tra le due – lo spot procede col mostrarci diverse preparazioni del BonRoll, infine servite dalle protagoniste della clip ai propri ospiti.
Continua a leggere