Nurofen, Quando il Taglio Altera Pericolosamente il Messaggio

Con l’articolo di oggi intendo presentare uno spot (del 2016, ma va ancora in onda) che, pur non collocando la donna nell’ambiente domestico né circoscrivendola entro la sfera della cura dei membri della famiglia, propaga uno specifico stereotipo legato all’essere femminile (e non solo). Il marchio a cui dobbiamo l’onore è Nurofen e il caso di oggi è piuttosto delicato perché il fulcro della questione è strettamente legato a una scelta tecnica che va a variare la sostanza originale e dalla quale ho scelto di trarre spunto per toccare un certo tasto legato alla condizione femminile. Ma andiamo per gradi…

Veniamo immediatamente introdotti a Carlo, un giovane tecnico informatico allettato causa raffreddore. Successivamente, ci vengono mostrate le conseguenze disastrose della sua mancanza in ufficio. Per fortuna che c’è Nurofen, grazie al quale i sintomi influenzali svaniscono, Carlo può tornare a lavoro e nell’ufficio ritrova il suo posto la serenità.
Proviamo ad andare nel dettaglio dello spot.

Continua a leggere