Prostamol – Niente Più Scuse, Ma Tanto Sessismo

Nuovo giorno, nuova (ma non troppo) spot-amarezza.
Dopo la bella sorpresa di Pampers, oggi torno a parlare di un altro caso di azienda che non solo non ha migliorato la propria comunicazione pubblicitaria, ma l’ha nettamente peggiorata. Dico a te, Prostamol.

Tra sete e rumori in garage, un uomo pianta scuse su scuse per giustificare le sue alzate notturne. “Basta scuse”, ci dice la narratrice, per poi rivolgersi a uno specifico segmento di pubblico (sicuramente quello a cui serve il prodotto, no? no? no?), invitandolo ad acquistare Prostamol per prendersi cura del tizio pianta-scuse. Lo spot si conclude con l’esposizione dei benefici del medicinale e un’immagine di lui e lei felici sul letto. Parliamone. Continua a leggere