Nella Mia Sessualizzazione, c’è Chilly

Certa che vi siano mancati, oggi torno a parlarvi di prodotti per la cura del corpo. Relativamente ai temi del blog, le problematiche più comuni in quest’ambito pubblicitario sono la genderizzazione innecessaria e la sessualizzazione gratuita. Di quale dono ci avrà fatto la grazia Chilly, con il suo spot estivo? Shhh, lo so che il titolo anticipa, ma facciamo finta di no.

Assolutamente estasiata, una giovane donna ci annuncia che nel suo intimo c’è Chilly. Ondeggiando braccia e sedere, la protagonista si avvia gioiosamente verso la doccia, culla la confezione di Chilly evidenziando le curve del seno e ridendo smodatamente, poi si sorregge il seno, carezza pube, cosce e glutei – curandosi di mostrarci tutto perché sì! Arriva una seconda giovane, anche lei ancheggiante e felice di usare Chilly. Lo spot si conclude con la consueta immagine della confezione di Chilly sovrapposta al pube di una ragazza. Parliamone.

Continua a leggere

Il Dannoso Stigma sull’Igiene Intima Maschile

Con il post di oggi vorrei iniziare una discussione su una particolare dinamica presente nel panorama pubblicitario Italiano e che è caratterizzata dall’assenza di uno specifico tipo di prodotti.

Prima di procedere, lasciate che pubblichi un paio di video per introdurre l’argomento.

Quello appena visto è lo spot di Chilly, una nota linea di prodotti per l’igiene intima femminile.
Ma proseguiamo con il secondo spot.

Stavolta si tratta di un prodotto dedicato a contrastare i fastidi intimi femminili.

Trovarsi dinanzi a pubblicità quali quelle appena viste è tutt’altro che raro, a ogni ora del giorno.
Molto bene. Ora chiudete gli occhi, concentratevi e provate a pensare all’ultima volta che avete visto uno spot dedicato all’igiene intima maschile o ai fastidi connessi alla zona genitale maschile. Immagino che la vostra memoria sia piena zeppa di questo tipo di pubblicità. Come dite? Non ne ricordate neppure una? Ma che strano.

Continua a leggere