Stupisci e Incanta con Gli Stereotipi Orogel

Prosegue la tendenza dell’anno scorso, con aziende che invece di mostrare passi avanti tornano a far drizzare le mie orecchie con nuovi sfavillanti contenuti stereotipati. È la volta di Orogel (già accolta nel 2018 e nel 2019). Vediamo il “nuovo” spot!

Ci troviamo a casa di tali Katia e Ascanio. Scopriamo che Katia ama cucinare, il figlio giocare ai videogiochi, la figlia stiracchiarsi (!?) e Ascanio…giocare a Golf. Ma tutte/i amano stare insieme, specialmente quando Katia serve da mangiare! Il narratore invita a stupire e incantare i commensali con le meraviglie Orogel. Tanto per far un brillante gioco di parole con il prodotto, il marito di Katia, che ha molto apprezzato il piatto da lei preparato, le dice che è una meraviglia. Ed ecco che tutte le fatiche sono ripagate. Parliamone. Continua a leggere

Kinder – Semplice come uno Stereotipo

Come dite? “Che fine ha fatto Kinder?”
Non torna a trovarci da un bel pezzo, eh? C’è una ragione, un’ottima ragione, mie care e miei cari. E no, la ragione non è che ha iniziato a fare spot non stereotipati. Vi pare mai? La così tradizionalmente italiana Ferrero? Stavo solo aspettando di accumulare una manciata di spot per proporli tutti e vedere insieme a voi gli zero virgola niente passi avanti fatti dall’azienda (che va ancora in onda anche con questo, questo, uno di questi e, sì, persino quest’altro!!). 💋 Partiamo con Kinder Colazione Più!

Ecco a voi l’arzillo Lorenzo, che impiega un’ora a farsi la barba, Camilla che impiega 3 ore per trovare qualcosa da mettersi, Mattia che ne impiega 2 per arrivare in cucina. Cucina in cui lo attendono Mammà, colazione e il fratellino più piccolo. Lo scoppiettio della confezione di Kinder Colazione Più ed ecco che si fiondano anche SbarbaMan, NonHoNientedaMettere e ‘MazzaCheSonno. La famigliola mangia insieme e insieme esce di casa.

Continua a leggere

Pensato da Humana, per Amor degli Stereotipi

Oggi torna a trovarci, dopo diversi mesi, il tema dei prodotti per la prima infanzia. Come ho potuto trascurarlo così, nonostante sia stato uno dei primi trattati sul blog? Intanto vediamo di rifarci, con l’aiuto di Humana, il cui spot mi è stato segnalato da Blueberry (grazie, grazie, baci e abbracci – da accettare solo previo consenso! 😁). Vediamo insieme il video.

Mentre osserviamo una confezione del prodotto venir scossa e rigirata, il narratore ce la descrive come così sicura e resistente da essere a prova di guai. Spuntano poi un/una infante e una donna adulta che maneggiano l’innovativa confezione e lo spot termina con il narratore che ci spiega chi ha ideato la confezione, e per chi l’ha fatto. Parliamone.

Continua a leggere

Riso Scotti – Sì Sessismo, Senza Lattosio

Come dite? Avete fame? E avete pure ragione, dai, che è tempo che non vediamo qualche magnifico spot di prodotti alimentari. Poiché non voglio continuare a lasciarvi a digiuno (che persona terribile, sarei!), beccatevi la nuova campagna Riso Scotti!
Oh, ve lo dico. Un’orticaria così non mi veniva dai tempi del Labellino.

In quello che sembrerebbe uno studio di danza, Giovane Donna A ci canta che le piace mangiar bene, raggiunta da Giovane Donna B, che aggiunge “e sentirmi più leggera”. Sopraggiunge Giovane Uomo, che si regge il cavallo dei pantaloni e ci canta di essere goloso e voler mangiare cose buone. Proseguiamo con lo sfavillante ritornello ripetuto due volte, e contornato da espressioni frizzantine. Bell’idea, dottor Scotti. Parliamone. Continua a leggere

Galbani Light – Leggeri Più che Mai, Stereotipati come Sempre

Oggi è la volta di un nuovo ritorno, a distanza di ben due anni. Non sono mai felice dei ritorni. Mi amareggiano sempre. Ma per quanto adori celebrare i passi avanti, trovo importante monitorare anche l’assenza degli stessi. Entrambe le cose ci parlano del nostro contesto pubblicitario. Torniamo quindi a parlare della linea light di Galbani.

Un’esuberante voce femminile si rivolge con decisione alla nota gilda delle Paladine della Leggerezza, invitandole a gioire per l’uscita della linea Galbani Light, tra ricottine, mozzarelle, certosa e Galbanino. Buoni come sempre, leggeri più che mai. Parliamone, paladine (voi paladini no, perché Galbani ha deciso che non vi tocca, gnè gnè).


Continua a leggere