Dixan Discs – Stereotipi 4 in 1

Lo sapevate? C’è un noto marchio di pulizia che non ha ancora fatto il suo ingresso nel blog. Ma l’attesa è finalmente finita e anche Dixan può entrare di pieno, pienissimo diritto, nel calderone delle aziende che rinforzano stereotipi con le loro eccezionali pubblicità. Vediamo insieme lo spot.

Un occhio di donna (non mi fate sentire “ma potrebbe essere anche un uomo!1!”, per pietà caritatevole1) si apre, per illuminarsi dell’immenso di…Dixan Discs. Mentre un allegro motivetto scoppietta sullo sfondo, la narratrice ci invita a scoprire la nuova era del pulito con i quattro fantasmagorici poteri di questo prodotto pulente, pronto a qualsiasi sfida! Parliamone. Continua a leggere

Chi Stereotipizza Più di Chanteclair?

Ci sono quelle aziende così illuminate, ma così illuminate, che creano nuovi spot sostanzialmente identici ai precedenti – fatto salvo per un paio di dettagli (un po’ come avveniva con Unieuro, per intenderci). Vediamo che gioie spumeggianti ci dona Chanteclair, che fa il suo ritorno sul blog dopo qualche mese!

Una donna scende dalla lavatrice su cui era seduta e si rivolge a tal signor Chanteclair, invitandolo a parlarne. Cioè, vi pare? Chanteclair lavatrice è ancora più efficace!!1#2! Sopraggiunge il signor Narratore, che ci racconta i benefici del prodotto, per un pulito come piace a me (proprio me, me). Lo splendido spot si conclude con l’espressione soddisfatta e ammiccante della protagonista. Continua a leggere

San Benedetto Baby – Stereotipi Preservati, Patriarchi Felici

Il prodotto della cui pubblicità vi parlerò oggi mi è stato segnalato a inizio del mese scorso, prima che la pubblicità spuntasse sugli schermi (ringrazio per Marzia avermi informata). Scrissi immediatamente all’azienda, San Benedetto, per invitare ad apportare una piccolissima ma molto significativa modifica, ma non ho mai ricevuto risposta. E lo credo, mie care e miei cari. Che volete che mi rispondessero? “Ooops, aspetta che parta la messa in onda dello spot”? Vediamolo insieme.

Vediamo un gruppetto di bimbi e bimbe circondare una signora, bere l’acqua pubblicizzata, chiuderne la bottiglietta, giocare a nascondino, poi a girotondo insieme alla signora. Infine, vediamo la signora carezzare il capo di una bimba mentre questa beve. Lo slogan dell’acqua San Benedetto Baby è “mamme tranquille, bimbi felici”. Parliamone.

Continua a leggere

Riso Scotti – Sì Sessismo, Senza Lattosio

Come dite? Avete fame? E avete pure ragione, dai, che è tempo che non vediamo qualche magnifico spot di prodotti alimentari. Poiché non voglio continuare a lasciarvi a digiuno (che persona terribile, sarei!), beccatevi la nuova campagna Riso Scotti!
Oh, ve lo dico. Un’orticaria così non mi veniva dai tempi del Labellino.

In quello che sembrerebbe uno studio di danza, Giovane Donna A ci canta che le piace mangiar bene, raggiunta da Giovane Donna B, che aggiunge “e sentirmi più leggera”. Sopraggiunge Giovane Uomo, che si regge il cavallo dei pantaloni e ci canta di essere goloso e voler mangiare cose buone. Proseguiamo con lo sfavillante ritornello ripetuto due volte, e contornato da espressioni frizzantine. Bell’idea, dottor Scotti. Parliamone. Continua a leggere

Unieuro – Fra tanti fuoritutto, quello più stereotipato

Giacché mi è venuto il dubbio che poteste essere in astinenza da meravigliosi spot di elettrodomestici, arrivo in vostro soccorso. Per l’ennesima volta, ormai, si tratta di un’azienda che ha già fatto la sua comparsa sul blog. Non una scoperta, dunque, ma una triste conferma. Vediamo queste due recentissime promo Unieuro in collaborazione con ben due diversi brand.
3 piccioni con 1 fava. Partiamo con il primo spot.

Con tanta lentezza, che non si capisce in che misura sia effettiva e in che misura indotta dalla slow motion, una donna si avvicina alla lavatrice portando con sé la vaschetta per raccogliere i panni, apre lo sportello ed estrae gli indumenti, mostrandosi visibilmente soddisfatta. Il tutto mentre la narratrice ci parla del convenientissimo prezzo della lavatrice Samsung con eco lavaggio. Conclude un vocione gravosone maschile per donare l’accento decisivo. Passiamo subito alla seconda pubblicità, che senza dubbio ci riserverà tante sorprese. Continua a leggere